lunedì 8 settembre 2014

Goji berry chocolate bars. Barrette morbidissime e forti emozioni


Simbiosi. Osmosi. Metamorfosi.
Le settimane passano e ho quasi l'impressione che nel mio cambiare nulla sia davvero cambiato. Eppure sono in evoluzione.
Ho scelto tre sostantivi femminili per raccontare, o solo alludere a questo periodo così ricco, dove ogni cosa può accadere, dove tutto può cambiare.
Le vacanze sono passate da mesi. L'autunno è alle porte ed io sono in fermento foto/creativo.
La principessina del Cottage ha iniziato la scuola materna e questa conquista ci ha entusiasmati e motivati. Lei è davvero felice e vederla così coinvolta nella sua attività mi riempie di gioia.
Le mattine sono impegnate nell'attesa. L'attesa di lei, che alle 11.30 esce, o dovrebbe uscire, perchè in verità mentre tutti gli altri bimbi si lanciano tra le braccia della mamma, lei è sempre molto indaffarata. Disegna, scaravolta scatoloni pieni di giochi, mette in subbuglio e disordine la grande stanza che l'accoglie.

domenica 31 agosto 2014

Goodbye Summer!


Questa strana estate volge al termine. Tra poche settimane entreremo ufficialmente nell'Autunno. Addio Estate!

lunedì 18 agosto 2014

Frozen yogurt popsicles with blueberries

Frozen yogurt popsicles with blueberries photo rebeca sendroiu


In un libro indiano ho letto che il fato possiede tutto il potere mentre lo sforzo della volontà è solo un pretesto [...]. Già il giorno dopo però, poche pagine più in là, ho trovato scritto che il fato non è altro che il risultato delle azioni passate, siamo noi, con le nostre mani, a forgiare il nostro stresso destino.
Susanna Tamaro

Disquisire sul Fato in un giorno d'agosto con un ghiacciolo di yogurt con mirtilli e ribes. In questa strana estate, non si rischia che il ghiacciolo si sciolga. Io invece mi sono trovata a rimanere a corto di parole, pur impiegando parte delle giornate a pensare moltissimo a tutto, Fato compreso.
Ultimamente non scrivo, fotografo molto, leggo, cucino moderatamente e aspetto di comprendere se i semi messi a dimora in primavera daranno i loro frutti.
I giorni scorsi leggendo i diari di un "amico di rete" mi sono ritrovata a pensare alla mia condizione di un anno fa, quando ho deciso di non sopportare più e di fare il grande salto. Ho lasciato un lavoro che sapevo fare bene, senza sapere che ne avrei fatto della mia vita. Sapevo di voler fotografare, cucinare, scrivere, godermi tutti i sorrisi di mia figlia, Vivere! Non so bene che ne farò delle cose che so fare, di quelle che mi riescono, non so se mi garantiranno la sopravvivenza, se ci garantiremo una sopravvivenza reciproca, ma so con sicurezza di non voler tornare indietro alla mia vecchia vita.

venerdì 15 agosto 2014

Buon Ferragosto!

salento puglia rebeca sendroiu photography


"Io sono Agosto e so’ più galante,
asciugo i fossi e taglio le piante;
se non avessi già il campo vangato,
sarei da tutti poltrone chiamato.
Porto le more, le notti belle,
a san Lorenzo il pianto di stelle,
e per l’Assunta piccioni arrosto,
perdo la rondine il dì di San Rocco."

L’Antica Rappresentazione della Corona dei Mesi – Carlo Lapucci

giovedì 14 agosto 2014

Food photography. The props-pushers list!

food photography props list photo rebeca sendroiu


"Una ciotola fa primavera!"
cit. tratta da Il curioso caso di Rebecka Sendroiu*
Chi ha un sito o un blog di cibo e fotografia, ben presto sviluppa una certa mania di possesso di oggetti apparentemente inutili. Apparentemente! Ciotole, ciotoline, bicchieri, bicchierini, tazzine, mug, piattini, piatti, piatti fondi, tortiere, stampi di ogni tipo, taglieri nuovi o usati, posateria di ogni tipo rimediata dal cassetto della nonna, della zia, della vicina che se ne vuole sbarazzare, presa al mercatino dell'usato, contesa a qualche asta on line, tenuta d'occhio su qualche sito, scovata nei mercatini liguri per i quali hai prenotato il biglietto del treno con largo anticipo. E perchè no, tutti quei apparentemente inutili pezzetti di stoffa presi in ogni dove, dai siti, dall'amica, dalla suocera, preso da quel negozietto particolare a Parigi, dove sei volata non dico apposta ma quasi. Ogni cosa diventa il prop giusto per la food photographer/stylist.